Emorroidi esterne, la guida

La sofferenza che le emorroidi esterne provocano nelle proprie vittime non è diversa da quella provocata da altri tipi di emorroidi. Esse, infatti, sono simili tra loro per molti aspetti, poiché causano tutte forti dolori e disagi. Ad ogni modo, questo tipo di emorroidi è facile da riconoscere poiché, rispetto alle altre tipologie, compare in posti diversi. Esse sono visibili facilmente, in quanto la crescita carnosa che le caratterizza colpisce soprattutto la zona anale.

Le persone che soffrono di questo tipo di emorroidi rischiano di confonderle con le emorroidi interne a causa della crescita carnosa che le caratterizza. È per questo motivo che gli esperti di salute raccomandano di far controllare attentamente le crescite carnose o le zone infette in modo da assicurarsi che non siano emorroidi interne fuoriuscite.

La principale causa delle emorroidi esterne è l’infiammazione delle vene che si trovano nel canale anale e, di conseguenza, i rimedi altamente raccomandati sono l’uso di acqua tiepida per il bagno, cambiamenti di alimentazione, la scelta di un abbigliamento adeguato e l’utilizzo di cuscini e protezioni. Questi rimedi permettono alle persone che ne soffrono di ottenere un sollievo temporaneo. Ad ogni modo, per trovare una soluzione definitiva a questo tipo di emorroidi si consiglia a coloro che ne soffrono di consultare un medico che li guiderà durante la guarigione.

L’utilizzo di acqua tiepida, pur non implicando l’uso di medicine, si è rivelato essere estremamente efficace nel portare sollievo temporaneo alle persone che soffrono di emorroidi esterne. Ad ogni modo, per raggiungere i risultati desiderati, è consigliabile ricorrere a questo sistema in modo corretto, cioè riempiendo una vasca con acqua tiepida e immergendovi poi le zone colpite per 10 – 15 minuti.

Generalmente le emorroidi esterne sono causate da una dieta inappropriata, perciò èsi consiglia a coloro che ne soffrono di apportare delle modifiche alle proprie abitudini alimentari, includendo nei pasti cibi ricchi di fibre o aumentandone la quantità se già se ne fa uso. Inoltre, dovrebbero assicurarsi di bere molta acqua e altri fluidi.

I vestiti attillati possono far peggiorare le emorroidi esterne poiché causano una maggiore pressione su di esse e le rendono perciò più dolorose. Per questo motivo si consiglia a chi ne soffre di assicurarsi di vestirsi in modo adeguato così da ridurre il disagio.

Chi svolge lavori d’ufficio, che richiedono di stare seduti a lungo, è più soggetto alle emorroidi esterne, ma, fortunatamente, può diminuire la pressione sulle vene ricorrendo a dei cuscini. Leemorroidi esternespesso causano un dolore maggiore quando hanno una forma più larga e, per questo motivo, spesso i medici raccomandano un’operazione chirurgica nei casi in cui altri rimedi come medicine allopatiche e medicine alternative non riescono a dare sollievo.

Vari fattori, come disordini intestinali, aspetti genetici, obesità e gravidanza, sono tra le principali cause di questo tipo di emorroidi e, per questo motivo, è raccomandabile che chi sia alla ricerca del trattamento più appropriato consulti un medico, poiché egli sarà in grado di prescrivere il miglior rimedio.

Source: http://tuttoemorroidi.com/emorroidi-esterne