Finanziamenti Unicredit alle piccole imprese

In base a quanto stabilito dalla Commissione Europea con la Raccomandazione n. 361 del 2003 e del seguente recepimento del legislatore nazionale mediante Decreto Ministeriale del 18 aprile 2005, viene definita, rispettivamente:

  • micro impresa, ciascuna impresa costituita da meno di 10 dipendenti e che abbia un fatturato non eccedente i 2 milioni di euro;
  • piccola impresa, ciascuna impresa con meno di 50 dipendenti e con un fatturato non eccedente i 10 milioni di euro;
  • media impresa, ciascuna impresa con meno di 250 dipendenti e un fatturato non eccedente i 50 milioni di euro.

La banca Unicredit dedica i suoi programmi di finanziamento per le piccole imprese alle aziende aventi un fatturato massimo di 5 milioni di euro. E’ un ambito di intervento molto impattante, perchè Il tessuto imprenditoriale italiano si caratterizza da una prevalenza netta delle imprese con meno di 50 dipendenti, pari a circa il 97% del totale. Ecco tutte le informazioni su Unicredit piccole imprese.

La banca offre un finanziamento di 100.000 euro massimo per una durata massima di 7 anni, includendo un preammortamento massimo di 24 mesi. Il rimborso potrà avvenire in mensili rate, trimestrali oppure semestrali, con relativo tasso di interesse fisso oppure variabile. Per l’accesso al finanziamento, alla presentazione della domanda bisognerà avere dei requisiti:

  • iscrizione alla C.C.I.A.A. (Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura) da non oltre i 21 mesi ed aver notificato alla medesima l’inizio attività;
  • rilascio di garanzia eligibile Confidi almeno pari al 60% dei fidi e finanziamenti accordati;
  • dimostrare l’apporto di propri mezzi pari al 30% almeno del piano di investimenti da dover realizzare.

I finanziamenti a breve termine sono:

  • finanziamenti per esigenze di liquidità;
  • finanziamenti e fidi per anticipi riguardanti crediti aziendali, fatture/attività economiche, acquisto di merci e scorte, contributi ed anche progetti, spese di gestione, ricavi generati dalla destinazione del 5×1.000;
  • acquisti occasionali e temporanei;
  • finanziamenti per i clienti.

I finanziamenti a medio-Lungo termine includono:

  • mutui per le spese di acquisto, ristrutturazione e costruzione di immobili, impianti ed anche macchinari propedeutici all’attività d’impresa;
  • programmi di investimento dedicati ai piani di ricapitalizzazione aziendale;
  • aperture di credito per differenti finalità;
  • macchinari dell’industria tessile.

Fra i finanziamenti agevolati ci sono:

  • Fondo Centrale di Garanzia- Fondo di garanzia diretta;
  • Jeremie Campania, strumento rivolto alle imprese campane (sia Micro che PMI);
  • Jeremie Sicilia, strumento rivolto alle imprese siciliane (uno per le PMI ed un altro specifico per le Microimprese);
  • Agevolazioni Regione Veneto, Fondi di rotazione per le imprese della Regione Veneto;
  • Tranched Cover Campania, finanziamenti che sono protetti da garanzia pubblica e dedicati a Micro e PMI campane;
  • Tranched Cover Puglia, finanziamenti protetti da garanzia pubblica e dedicati a Micro e PMI campane.