Prestiti INPDAP cosa sono 

Per prestiti INPDAP si intende una tipologia di prestiti che oggi è erogata dall’INPS, gestione dipendenti pubblici, ma comunque per evitare confusioni mantiene il suo vecchio nome. Questi prestiti vengono erogati a pensionati e dipendenti pubblici ed alle loro famiglie ad un tasso agevolato, quindi a condizioni molto più vantaggiose rispetto a quelle presenti sul mercato dei prestiti.

Ci sono due tipologie principali di prestiti INPDAP: in primis quelli erogati dall’INPS direttamente, in secondo luogo quelli che vengono erogati da banche che sono convenzionate con l’INPS sezione dipendenti pubblici.

I prestiti INPDAP che vengono erogati direttamente dall’INPS sono presi da un Fondo Credito, che si forma sulla base dei contributi versati da dipendenti e pensionati. Proprio per questo motivo il fondo ha una quantità variabile di liquidità a disposizione, quindi di anno in anno la concessione dei prestiti viene vincolata alla disponibilità di fondi, quindi di anno in anno bisogna valutare la disponibilità prima di chiedere un prestito.

Le caratteristiche principali dei prestiti INPDAP sono sicuramente quelle di avere un tasso agevolato. Il tasso è agevolato rispetto a quelli di mercato, e variano di anno in anno: per il 2017-2018 il tasso di interesse nominale è, per i prestiti INPDAP, del 4,25% al quale bisogna aggiungere poi le spese di amministrazione, che ammontano allo 0,50%, e poi il c.d. premio fondo rischi, vale a dire un’aliquota per il contributo del fondo rischi che dipende da una serie di variabili.

Chi può richiedere i prestiti INPDAP?

Possono farne richiesta:

  • i lavoratori dipendenti che siano iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici dell’INPS
  • i lavoratori dipendenti che siano aderenti al Fondo Credito
  • I pensionati dell’INPS e di altri enti iscritti al Fondo Credito
  • I pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici INPS

I prestiti INPDAP sono di diversa tipologia.

Ci sono i piccoli prestiti INPDAP (si tratta di un prestito di massimo 5mila euro), poi i Prestiti oltre la quota di 5mila euro. Insomma, ci sono diverse tipologie di prestiti INPDAP per adattarsi alle esigenze di tutti i clienti.

Inoltre diverse banche sono convenzionate con l’ente e possono quindi offrire prestiti con dei tassi di interesse vantaggiose: per esempio, alcune delle banche convenzionate sono IBL Banca, Findomestic, Pitagora e Sigla Credit. In questi casi il tasso applicato al prestito dipende anche da quello della banca, tuttavia in linea di massima sono sempre tassi più vantaggiosi rispetto a quelli del mercato non agevolato.